IL BELL’ADDORMENTATO NEL BOSCO

20/01/2019

Come volevasi dimostrare Riccardo ha dormito di nuovo con noi.

Ragazzi che fatica!! Ludo ha avuto anche la febbre parecchio alta (ha raggiunto i 39.8°) e così siamo dovuti ricorrere a paracetamolo e pezze bagnate. Da giorni infatti  una brutta tosse e una giusta dose di catarro sono diventati i nostri migliori amici e come se non bastasse due denti hanno deciso di fare cucù dalle gengive della mia piccola sdentata, che come potete solo immaginare è abbastanza nervosa. Questa volta neanche la coccola del seno l’ha calmata.

Ma nonostante urlasse come un aquilotto dal dolore, Riccardo e papà non hanno fatto una piega.

Ma come diavolo fanno??

Ma anche i vostri mariti e compagni non sentono assolutamente nulla la notte?

No, perchè io a volte penso di essere sposata con un extraterrestre o peggio, con qualcuno sotto l’effetto di qualche ipnosi. Cioè, ma avete presente l’incantesimo della Bella Addormentata nel Bosco? Beh, io immagino una fatina che prima che lui si addormenti gli dica: “Posso fare in modo che tu cada in un sonno di 8 ore, da cui sarai svegliato solo dalla sveglia delle 6.30 e da niente altro”. E sono fortunata che è stato graziato dai 100 anni!

Ma la cosa che mi piace di più e la sua risposta: “No ma io sento, solo che tanto so che ci sei tu”.

Ah beh, tanto a noi mamme quando veniamo dimesse dall’ospedale ci dotano direttamente di un mantello e una S gigante di supermamma da applicarci al petto (come se non bastassero le ragadi sanguinanti a distinguerci dalla massa), in modo da poter salvare la situazione da sole e senza assolutamente bisogno di un aiuto o anche solo di una parola di conforto.

Ma la cosa più bella ancora è quando alla famosa domanda: “Allora, com’è? Dorme di notte?” (come se quella domanda determinasse il destino del diventare genitori) riferendosi alla nuova arrivata nella nostra famiglia, il papà in questione rispondesse tutto fiero di sè: “Dorme tantissimo, uguale a suo fratello”. Peccato che se solo si fosse svegliato di notte avrebbe trovato a fianco a sè una donna con due cerchi neri al posto delle occhiaie da far invidia a un panda che cercava di calmare una bambina in preda alle coliche. Fortunatamente quel periodo è durato solo due mesi scarsi.

Eh, questi uomini così dolci e premurosi che vengono accolti come eroi al ritorno dal lavoro, ma che poi la notte svestono gli abiti da papà e vestono quelli di orso in letargo. Come piacerebbe anche a me cadere in letargo o in un sonno fantastico, solo che non vorrei essere svegliata dal bacio del principe Filippo come la principessa Aurora, ma dai baci umidicci e tanto dolci del mio principino Riccardo e della mia principessina Ludovica. Ma solo dopo 8 lunghissime, sognate e meritate ore di sonno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...