Oggi si gioca con… la fantasia

Oggi è l’ultimo giorno delle vacanze di Carnevale e le mie idee su come intrattenere Riccardo si stanno esaurendo (e non voglio pensare che tra poco ci saranno quelle di Pasqua e durano anche tanto). Avrei voluto portarlo un po’ al parco, ma questo sole oggi va e viene e quando va via fa davvero freddino. Così abbiamo fatto un po’ di bolle in giardino, ma dopo 10 minuti circa già si era stufato. Così con quel poco di fantasia che mi è rimasta e aiutata dal fatto che Ricky è un bimbo che vede in ogni mia idea un po’ di magia, ho pensato a qualcosa di davvero diverso per oggi.

In realtà è una cosa molto semplice, ma Riccardo ci ha giocato per una mezz’oretta (considerando anche un quarto d’ora circa per preparare mi sembra già un buon risultato).

Ho preso il borsone blu di Ikea e l’ho messo sul pavimento. Ho usato quello perché è molto grosso ed è blu, ma secondo me la cosa è fattibilissima anche con un semplice foglio o una coperta blu/azzurro bella grossa appoggiata a terra.

Abbiamo poi gonfiato e messo dentro la borsa dei palloncini colorati che simulassero i pesciolini nell’acqua.

Dopo, armati di molta fantasia, abbiamo creato la maschera da sub e la canna da pesca. Per la maschera da sub Riccardo ha pensato di usare un paio di occhiali trovati all’interno dell’happy meal di Mcdonalds (io già mi ero armata di forbici e cartoncino, ma lui ha trovato molto presto la soluzione), mentre per la canna da pesca abbiamo usato la bacchetta del suo tamburello e una striscia di stoffa.

Non ci è rimasto che osservare i pesci, dire di che colore erano e poi pescarli.

Non fate caso al fatto che è in mutande, ma ha visto un po’ di sole in questi giorni e mi ha già chiesto se poteva mettersi i pantaloni corti e se potevamo montare la piscina.
Comunque il gioco gli è piaciuto molto e lo ha intrattenuto per un po’. Ora ha deciso di guardare “Alla ricerca di Nemo” perché mi ha detto che deve vedere se ci sono i pesciolini che ha pescato lui.

E voi come intrattenete i vostri piccoli nei giorni in cui non si può uscire di casa? Vediamo se viene fuori qualche altra idea da poter sfruttare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...