“MA NE VALE LA PENA?”

E’ pomeriggio. Hai appena finito di mettere a posto la cucina dopo pranzo. Stai stirando. O meglio, stai cercando di stirare.

Già, perchè bimbo 1 e bimba 2 litigano perchè vogliono giocare entrambi con lo stesso gioco, bimbo 3 piange per le coliche, poi bimba 2 piange anche lei perchè bimbo 1 le ha fatto male.

Tu in quel momento volgi il tuo sguardo davanti a te dove c’è uno specchio. La tua immagine riflessa non è niente di bello da vedere: occhiaie da far concorrenza a un panda, capelli sconvolti raccolti con il pinzone che al massimo indossavi in spiaggia quando non eri mamma, canotta con un po’ di rigurgito da una parte e bagnata dall’altra perchè bimbo 3 ha mangiato solo da un seno e ogni mamma che ha allattato sa cosa questo significa.

Quell’immagine riflessa è esattamente quello che per anni ti sei ripromessa di non essere una volta diventata mamma.

Vorresti per un momento fuggire, scappare lontano senza una destinazione precisa. Immagini solo una baita in montagna, una poltrona comoda davanti al camino acceso, una finestra grande da cui ammirare il panorama e un libro in cui sprofondare con la fantasia. Ma andrebbe anche bene una bella spiaggia, una sdraio e un cocktail da sorseggiare.

Ma poi ti ricordi che tu non tocchi una goccia d’alcool da un bel po’ di tempo e allora il cocktail te lo immagini analcolico, ma l’atmosfera sembra diversa. Va beh, resta la montagna. Ma davvero voglio accendere il camino con questo caldo?

Ok, ho capito torno alla realtà. Torno alle urla e ai pianti.

Provo a ignorarli. Ma come si fa? Si vede che quella lezione l’ho saltata perchè io proprio non riesco ad ignorare i loro litigi, le loro lamentele e i loro capricci come altre mamme mi dicono di fare.

Provo ad affrontarli. Prendo bimbo 3 in braccio e cerco di calmarlo, ma nel frattempo bimba 2 ha deciso che ha sonno e vuole essere coccolata, così ti siedi sul divano un attimo e cerchi di tranquillizzare anche lei mentre bimbo 1 ti spiega le ultime quattro puntate dei Gormiti, perchè vorrai mica rimanere indietro con la storia. Ma nel frattempo lui guarda un altro cartone e si perde nel racconto. E proprio in quel momento ti accorgi che il ferro da stiro è ancora acceso, così ti rialzi con bimbo 3 in braccio da una parte che cerca disperatamente da mangiare e bimba 2 dall’altra che urla perchè aveva già paura la abbandonassi. Arrivi davanti al ferro e lo spegni cercando di non bruciare te e i bambini.

Ti volti e ritrovi quell’immagine riflessa nello specchio e la tua mente si pone una sola domanda “ma ne vale la pena?”.

Ma poi proprio in quel momento bimba 2 si toglie il ciuccio e ti dà uno dei baci bavosi più belli che possano mai esistere. Sul tuo viso spunta un sorriso e bimbo 3 smette di urlare e si accoccola tranquillo. Bimbo 1 ti guarda, spegne i cartoni e prende un libro “mamma, lo leggiamo insieme?”.

Ti volti ancora una volta verso lo specchio, sorridi o meglio ridi proprio di gusto. “Mamma, perchè ridi?” chiede bimbo 1. “Niente amore, mamma pensava a una cosa e mi è venuto da ridere”.

Rido perchè non so come ho fatto a pensare a una cosa così, rido perchè le occhiaie si coprono, rido perchè i capelli li posso legare diversamente, rido perchè la canotta la cambio, rido perchè tutto si può guardare da un’altra prospettiva. Ma soprattutto rido perchè ne vale la pena. Ogni momento di ogni giornata vale la pena di essere vissuto e non c’è niente che un bacio bavoso o un abbraccio o un bel libro letto insieme non possa risolvere.

Tratto da una storia vera. La storia di una mamma che non stira mai, ma che decide di stirare proprio nel momento giusto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...