LA MODAIOLA

PREFAZIONE

Ed ecco online il mio nuovo progetto. Ci ho pensato molto. Non sapevo se azzardare oppure no. Ma poi mi sono detta: questo è il mio blog, è il mio spazio dove posso essere me stessa e raccontare di me. E allora la risposta era lì davanti ai miei occhi, non posso essere veramente me stessa senza parlare anche di moda. Se chiedete alle mie amiche di lunga data, ma anche quelle che mi conoscono da meno tempo, alle mie colleghe o alla mia famiglia tutti vi diranno che sono sempre stata una molto attenta alla moda. Certo ho avuto anche io dei periodi “oh mio Dio, ma come ti vesti?” sperando che di quei periodi non vengano mai fuori delle foto compromettenti, ma nell’insieme sono sempre stata una a cui piace vestirsi e che sta attenta a cosa indossa.

Questa è la Lisa donna e non solo mamma. La Lisa che non esce mai di casa in tuta e l’unica volta in cui mio marito mi ha visto farlo è stato 15 giorni dopo la nascita della Ludo, ma solo per andare in ospedale con la febbre a 40° e un’infezione causata da un intervento fatto il giorno prima e mi ricordo che mi ha detto “Stai davvero male vero? L’ho capito dal fatto che stai uscendo in tuta”. La Lisa che ama giocare con i vari stili, mixando cose diversissime tra loro. La Lisa che ama i pezzi vintage, ma adora anche le ultime tendenze. La Lisa che comunque cerca sempre di differenziarsi dalla massa, mettendo del suo in ogni outfit. La Lisa che ama i tacchi e non può farne proprio a meno nonostante per i miei problemi di artrite non sarebbero proprio consigliati e nonostante io abbia sposato un uomo poco più alto di me e questo a volte mi impedisce di sfoggiare qualche cm in più di tacco (ma se lo fa la Ferragni con Fedez posso farlo anche io con Dario, no?).

Come poter definire il mio stile? Penso di averli provati tutti, ma forse adesso (sarà l’essere mamma e moglie, saranno i 30anni che iniziano a fare capolino dietro l’orizzonte) penso di essermi avvicinata a uno stile più classico, anche se nel mio armadio non mancano pezzi di stili diversi. Diciamo che il mio stile varia molto a seconda del mio umore, ma il mio umore varia anche molto spesso purtroppo e per fortuna, quindi anche se alla base c’è uno stile classico non mancherà il giorno in cui mi vedrete con un paio di jeans mom fit strappati e il biker di ecopelle. Insomma, mi piace sorprendere.

MUST HAVE

Ecco quali sono secondo me i 9 capi must have nell’armadio di una donna che ci possono salvare da ogni imprevisto.

  • la camicia bianca: io personalmente amo quelle a taglio maschile, ma ne troviamo di diverse e per tutte le fasce prezzo. La camicia bianca indossata con un pantalone nero e un tacco risulta femminile e chic, indossata con un blazer e sotto un jeans e una sneaker diventa la chiave di un outfit ricercato ma comodo, ideale per noi mamme. Inoltre quando si ha un colloquio di lavoro la camicia bianca va bene sempre, va solo modificato il resto a seconda della posizione di lavoro per cui si sta facendo il colloquio. ATTENZIONE: soprattutto per un colloquio di lavoro attenzione alla biancheria intima che si decide di indossare sotto.
  • il pantalone classico nero: ogni donna dovrebbe avere un pantalone dal taglio classico nel proprio armadio, sta a voi scegliere il modello a seconda dei gusti e della vostra fisicità. Anche questo vi salverà in molte occasioni. Da abbinare al tacco per una cena al ristorante o a una stringata per l’ufficio, magari abbinata a una t-shirt con stampa per sdrammatizzare l’outfit.
  • il tubino nero: a manica lunga o senza non importa, ma con un solo abito nero si possono creare innumerevoli outfit cambiando solo gli accessori
  • la dècolletè: poche parole da spenderci sta bene con tutto e va sempre bene. Personalmente penso che la nera e la nude siano indispensabili.
  • il cappotto color cammello/il trench beige: ovviamente cambia a seconda della stagione più o meno fredda, non passerà mai di moda e proprio per questo vale la pena spenderci qualcosina in più. Si adatta sia agli stili più classici che a quelli più sportivi.
  • il blazer: va beh qui io non faccio testo, ho perso il conto di quelli che ho nell’armadio. Colorato o il classico nero sta davvero bene su tutto e poi rende molto più ricercato ogni outfit.
  • la t-shirt bianca: a scollo a V o a scollo tondo, più sciancrata o più morbida, in ogni caso tutte dobbiamo averla. Serve per sdrammatizzare un outfit troppo classico o da mettere sotto un abitino troppo scollato, ma anche semplicemente con il classico jeans.
  • il jeans: vale lo stesso discorso del pantalone classico e cioè sta a voi scegliere il vostro. Io personalmente amo gli skinny a vita alta. Il jeans abbinato in modo diverso può adattarsi a molte occasioni d’uso e cambiando semplicemente l’accessorio può essere indossato da mattina a sera.
  • la sneaker bianca: comoda e versatile sdrammatizza un outfit e lo rende subito più personale.

IL TAILLEUR

Che sia nero o colorato quest’anno non possiamo proprio farne a meno. E in previsioni delle cerimonie primaverili (come battesimi, comunioni e cresime ma anche matrimoni con cerimonia alla mattina) ci potrebbero salvare dal classico quesito “come mi vesto?”.

Indossato insieme ma anche spezzato, con il pantalone palazzo o il pantalone stretto, con il blazer lungo o corto in ogni caso il tailleur è tornato di gran moda e quasi tutte le catene di abbigliamento ce lo propongono in molte varianti.

-ZARA-

Zara ce ne propone molti come questo giallo che personalmente io adoro. Tra l’altro quest’anno il giallo è di gran tendenza e questo blazer lungo e doppiopetto mi ha conquistata. Resto indecisa sull’acquisto per via del prezzo: 89.95euro per il blazer e 49.95euro per i pantaloni.

Ma c’è anche qualcosa di più classico ed economico: blazer 29.95euro e pantalone 19.95euro.

-OVS-

Semplice, giovanile e sbarazzino OVS ci propone questo completo al prezzo di 39.99euro per il blazer e 29.99euro per il pantalone.



Adorabile in questo rosa antico, a costine e ad un prezzo ragionevole: blazer 39.99euro e pantalone 29.99euro.

Insomma ce ne sono molti tra cui scegliere, non ci resta capire qual è il nostro preferito e fare un po’ di buono e sano shopping, che fa sempre ben all’umore.